Clinica Tarabini Modena e Carpi Logo
centro chirurgico modena carpi Clinica Tarabini

Rinoplastica

Che cos'è la rinoplastica

La rinoplastica, la più comune di tutte le procedure di chirurgia estetica, consente di ridurre o aumentare le dimensioni del naso, modificare la forma della punta o della parte posteriore, restringere le narici e modificare l’angolo tra il naso e il labbro superiore. L’intervento viene generalmente effettuato in anestesia generale, in alcuni casi più rari in anestesia locale. Le caratteristiche più comuni dei pazienti che decidono di effettuare l’intervento di rinoplastica sono:

  • naso aquilino (caratterizzato da un ponte nasale sporgente, tipo gobba), naso a patata (presenta una punta nasale larga e tondeggiante con narici larghe),
  • naso grosso (ritenuto troppo grande rispetto ai lineamenti del viso),
  • naso deviato (situazione in cui il setto nasale divide in modo asimmetrico il naso) è la situazione per cui in alcuni casi è necessario intervenire con una rinoplastica non per risolvere l’inestetismo ma perché questo difetto è causa di difficoltà di respirazione.

Quando sottoporsi a un intervento di rinoplastica

Fondamentalmente, l’intervento di rinoplastica può essere svolto in base a due funzioni, estetico e funzionale: per riparare deformità da un infortunio, correggere un difetto congenito o migliorare alcune difficoltà respiratorie.

I pazienti ideali per l’intervento di rinoplastica, sono coloro che hanno problemi di funzionalità dell’apparato respiratorio, come per esempio coloro che soffrono del “naso deviato” , o coloro che hanno subito un trauma a causa di un incidente ma anche quelle persone che non si sentono a loro agio con l’aspetto del loro volto, che desiderano un miglioramento estetico ma che hanno aspettative realistiche riguardo i risultati.

Risulta inoltre necessaria un’accurata visita preoperatoria con il chirurgo estetico, per valutare attentamente le nuove forme e definire i risultati che si possono ottenere.

L’intervento di rinoplastica, pur essendo migliorativo, porterà sempre ad un cambiamento dei propri lineamenti e della propria espressione. Per questo motivo, i pazienti che provano disagio e non riescono a convivere con questo inestetismo, non avranno difficoltà ad abituarsi al nuovo profilo del viso e ad una nuova versione di sé.

Ricordiamo che è consigliata un’accurata riflessione e presa di coscienza prima di procedere con l’intervento di rinoplastica: decisioni impulsive potrebbero portare ad una scelta frettolosa e sbagliata.

Modalità e Tecniche di rinoplastica

L’intervento di rinoplastica può essere eseguito con differenti tecniche. Si parla di rinoplastica aperta o rinoplastica open, quando il chirurgo, per accedere alla completa struttura nasale (cartilagini alari, cartilagini triangolari, setto, dorso e valvola nasale), effettua una piccola recisione della columella (porzione di tessuto fra le narici) e piccole incisioni sia interne che esterne. Questa tecnica permette di ottenere una migliore visione della struttura nasale, così da permettere al chirurgo di esaminare ed effettuare con precisione le correzioni necessarie.

Una cicatrice esterna si presenterà al termine dell’operazione ma, a guarigione ultimata, risulterà impercettibile e ben nascosta sotto il naso.

La rinoplastica chiusa o rinoplastica endonasale avviene attraverso piccole incisioni interne alle narici, dalle quali sarà possibile rimodellare cartilagini ed osso. Non prevede incisioni sulla pelle e di conseguenza non lascerà alcun segno visibile. Questa tipologia di intervento necessita di una grande esperienza e manualità da parte del chirurgo plastico. E’ la competenza del professionista a far la differenza, dovendo scegliere lui la tecnica d’intervento più adeguata: ogni paziente, infatti, necessita di uno studio preoperatorio e la tecnica chirurgica sarà personalizzata in base all’entità dei difetti da correggere, alle caratteristiche dei tessuti e alle aspettative personali.

La rinoplastica open è maggiormente adottata per correggere i difetti causati da un’operazione precedente, per i pazienti che intendono migliorare la funzionalità respiratoria e per coloro che vogliono rimodellare la forma con estrema precisione.

L’atto operatorio della rinoplastica moderna eseguita da un chirurgo di buona capacità ed esperienza ha una durata piuttosto breve. La media della durata dell’intervento è di circa un’ora e trenta minuti comprensivo delle attività preparatorie. La rinoplastica viene generalmente effettuata in anestesia generale, in casi molto rari può essere utilizzata l’anestesia locale, ma solo per correggere gli inestetismi della sola parte cartilaginosa.

Decorso post-operatorio della rinoplastica

Al risveglio il paziente sentirà un leggero fastidio, causato dai due tamponi endonasali presenti nelle narici (necessari per mantenere aperte le due cavità). Questi impediranno una corretta respirazione, ma il paziente dovrà continuare a respirare attraverso la bocca: soltanto dopo 24 ore saranno rimossi.

Subito dopo l’intervento verrà applicata una medicazione, con una mascherina in materiale sintetico, che viene scaldata e modellata e favorisce il riassestamento dei tessuti in posizione corretta, proteggendo il dorso del naso da eventuali urti accidentali.

Compariranno edema e gonfiore che si estenderanno nelle aree circostanti il naso, sarà pertanto necessario i primi giorni applicare compresse molto fredde per contenere gli effetti indesiderati che tenderanno a scomparire nelle settimane successive.

Le tempistiche per il riassorbimento degli ematomi ed il tempo necessario per la scomparsa del gonfiore è soggettivo e può variare sensibilmente da paziente a paziente. Generalmente già dopo due settimane si può tornare ad una vita sociale e lavorativa senza problemi, mentre per il ritorno ad una vita comprensiva di attività sportiva che richiede anche una respirazione forzata è necessario attendere almeno un mese e mezzo.

L’ematoma richiede un paio di settimane mentre la scomparsa del gonfiore necessita di più tempo: per vedere il risultato definitivo della rinoplastica saranno necessari circa 6 mesi-1 anno.

L’intervento di rinoplastica eseguito correttamente, preceduto da un’attenta visita preoperatoria in cui vengono studiate le proporzioni del viso per mantenere un equilibrio armonioso nello studio del nuovo profilo e valutate le aspettative del paziente, porteranno a risultati estetici molto soddisfacenti e ad un alto gradimento della propria immagine.

Per favorire una rapida e corretta guarigione è fondamentale seguire i suggerimenti post operatori indicati del chirurgo plastico al momento delle dimissioni, ovvero:

  • Per limitare il gonfiore e contenere l’edema è consigliato per i primi giorni applicare compresse fredde. 
  • Dormire con due cuscini sotto la testa.
  • Il riposo e l’astensione da attività pesanti sono fondamentali per ridurre il rischio di emorragie ed evitare di estendere gli ematomi presenti.

Desideri prenotare una visita con uno dei nostri specialisti?

Gli specialisti di rinoplastica a Modena di Clinica Tarabini

Rinoplastica a Modena? Presso Clinica Tarabini ci avvaliamo di un team di medici specialisti con una lunga esperienza nel campo della rinoplastica.

 Il dottor Ivan Gaja è a disposizione per ogni tua esigenza. Non esitare e richiedi un incontro con i nostri specialisti. Per ottenere i risultati che tanto aspetti, contatta Clinica Tarabini.

Chirurgia plastica
Medicina estetica
Chirurgia plastica
Medicina estetica

Video

Contattaci: ti risponderemo subito

* campi obbligatori

    Ricerca nel sito