fbpx
Covid-19, tamponi e test sierologici: come funzionano e quali servizi trovate in Clinica Tarabini

Covid-19, tamponi e test sierologici: come funzionano e quali servizi trovate in Clinica Tarabini

Per individuare la presenza del virus Covid-19, la scienza medica diagnostica mette a nostra disposizione diversi metodi riassumibili in 2 tipologie: tamponi e test sierologici. Questi sono basati su tecniche di rilevamento differenti, sono offerti in alcuni casi gratuitamente da Servizio Sanitario Nazionale, oppure da strutture sanitarie private.

Nel nostro Paese il sistema delle diagnosi organizzato a livello statale è congegnato in modo tale da evitare il più possibile la tendenza al fai-da-te da parte dei cittadini. Per questo, noi di Clinica Tarabini mettiamo a disposizione la nostra struttura per effettuare test sierologici, tamponi veloci e tamponi molecolari.

 

Covid, tamponi e test sierologici: come valutare il risultato?

La performance di un test sierologico o di un tampone si misura secondo due indicatori principali:

  • sensibilità: la proporzione di positivi, in questo caso infetti, identificati correttamente, dove alta sensibilità corrisponde a pochi falsi negativi;
  • specificità: la proporzione di negativi, individui che non sono infetti, che sono correttamente identificati, dove alta specificità corrisponde a pochi falsi positivi.

In particolare, per identificare correttamente i positivi al coronavirus, è necessario quindi che il test abbia un’alta “sensibilità”. I tamponi e i test sierologici a disposizione di Clinica Tarabini sono validati direttamente dall’Istituto superiore di Sanità (ISS) e dal Comitato tecnico-scientifico (CTS).

Un fattore da non sottovalutare dal momento in cui non è detto che le strutture private usino necessariamente test di questo tipo. Al momento c’è ampia libertà di scelta e sperimentazione: le variabili relative ai differenti test usati non sono di facile controllo da parte di un cittadino.

 

Covid19, tamponi e test sierologici: i servizi di Clinica Tarabini

Presso la Clinica Tarabini è possibile effettuare test sierologici e tamponi di diverso tipo per evidenziare la presenza del virus. Nella nostra sede a Carpi in via Lenin 7, è possibile, infatti, usufruire delle seguenti procedure diagnostiche.

 

Esame sierologico

Come viene effettuato: tramite prelievo venoso.
Cosa rappresenta il risultato: l’esame misura i valori igg ed igm, ovvero gli anticorpi presenti nel sangue in caso fosse stata contratta la malattia in passato. Visto che gli anticorpi hanno la necessità di un tempo definito in cui riprodursi nel sangue (che va da 1 a 14 giorni), l’esame non è attendibile per dimostrare l’eventuale positività nel momento del prelievo. L’esame è consigliato a coloro che vogliono verificare se in passato è stata contratta la malattia. Per valutare se il virus è in atto è necessario ripetere l’esame a distanza di 14 giorni entro i quali è necessario non esser sottoposto a contagi
Tempistiche: è necessaria la prenotazione per eseguire il prelievo, esito entro 24 ore.

Esame tampone molecolare

Come viene effettuato: tampone nasofaringeo
Cosa rappresenta il risultato: il test molecolare rileva l’RNA. Ovvero è in grado di dire se nel momento del prelievo del campione si è positivi o negativi alla malattia. È ritenuto l’esame più attendibile per indicare l’eventuale positività in quel preciso momento e ha valenza per tutti gli organi istituzionali e medico sanitari. Essendo noi un centro prelievi autorizzato Covid 19, i nostri referti hanno la medesima valenza di quelli dell’Ausl.
Tempistiche: i tempi di refertazione in questo periodo di emergenza sono variabili in base alla quantità di richieste, solitamente variano da 36 a 96 ore (dipende anche se inclusi i sabati e domeniche). Non garantiamo il giorno e fascia oraria precisa in cui vengono consegnati i referti.

Esame tampone rapido

Come viene effettuato: tramite campione salivare
Cosa rappresenta il risultato: l’esame rileva la presenza degli antigeni che dimostrano se si è contagiosi oppure no. Come sappiamo la malattia ha un decorso abbastanza lungo, ma il paziente non è contagioso in tutte le fasi della malattia. Ci sono casi in cui i tamponi molecolari risultano positivi a inizio o fine malattia quando però non si è più contagiosi. In questo caso se uno eseguisse il tampone molecolare risulterebbe positivo, ma negativo al tampone rapido in quanto non più o non ancora contagiosi. Non è al momento ancora riconosciuto in Italia come tampone certificato per organi istituzionali e medico sanitari.
Tempistiche: l’esito dell’esame è immediato.

Chiamaci al numero 059 696113 e fissa subito un appuntamento. Puoi anche scriverci un’email a info@clinicatarabini.it