fbpx
Protesi dentali: come prendersene cura

Protesi dentali: come prendersene cura

protesi dentali modenaQuando si parla di protesi dentali si pensa subito alla dentiera e naturalmente a un problema di funzionalità masticatoria più o meno importante. In realtà le protesi dentali possono essere di diversa tipologia: fisse o mobili, parziali o totali e non solo della tipologia delle dentiere. Grazie a Clinica Tarabini in provincia di Modena scopriremo tutto quello che c’è da sapere sulle protesi dentali e soprattutto come prendersene cura una volta adottate. Vedremo inoltre come le protesi rappresentino una soluzione a problematiche fonetiche ed estetiche dovute alla mancanza di uno o più denti.

Come sempre, prima di cominciare, è utile ricordare che per risolvere il proprio problema con precisione ed efficacia, lo studio accurato del caso da parte dei migliori professionisti è fondamentale. Affidarsi a Clinica Tarabini per la propria protesi dentale vuol dire, infatti, poter contare su un team di professionisti composto da protesista, chirurgo preprotesico, ortodontista ed endodonzista il cui unico obiettivo è quello di garantire al paziente la riconquista del sorriso e una perfetta riabilitazione protesica sotto ogni profilo. Prima di passare in rassegna i principali consigli del team di Clinica Tarabini su come prendersi cura delle protesi, in particolare quelle dentali mobili, iniziamo a fare chiarezza sulle diverse tipologie esistenti.

Abiti a Modena e vuoi ritrovare il sorriso e una perfetta funzionalità masticatoria e fonetica? Contatta i professionisti di Clinica Tarabini per una consulenza personalizzata.

Tipologie di protesi dentali: fisse o mobili

La protesi dentale è un dispositivo realizzato da personale odontotecnico specializzato sotto la guida di un odontoiatra, utilizzato per ripristinare la dentatura originaria persa – dal dente singolo all’intera arcata – e le funzionalità masticatorie, fonatorie ed estetiche.

La riabilitazione protesica ha il compito di ripristinare le funzioni orali dei pazienti che si presentano con problematiche che vanno dal dente singolo a più denti, dall’edentulia parziale a quella totale. L’edentulia è quella condizione clinica in cui si manifesta una perdita parziale o totale dei denti causata da svariate ragioni.

Nella definizione di protesi dentale si fa riferimento “al dente singolo o all’intera arcata”. Grazie a questa definizione diventa ancora chiaro come il termine protesi dentali possa riferirsi a più dispositivi e non solo alla classica dentiera a cui molti pensano.

Vediamo ora le principali caratteristiche delle diverse protesi dentali.

Protesi dentale fissa

La protesi dentale fissa ci consente di ripristinare i denti persi nel tempo con una soluzione non rimovibile e simile, sia per estetica che per confort, alla dentatura naturale. Inoltre, quando i denti residui presenti nell’arcata sono in buone condizioni di salute, il ripristino di una buona masticazione e di una perfetta estetica, avviene limando i denti naturali e costruendo una protesi dentale senza impianti ovvero fissa su di essi.

La protesi dentale fissa ripristina o sostituisce uno o più denti naturali compromessi con dispositivi definitivi quali:

  • faccette dentali per correggere la parte frontale estetica del dente, quella più visibile, mantenendone però l’integrità e la vitalità dell’elemento dentale grazie alla preparazione conservativa e a frese diamantate apposite. La riabilitazione può avvenire efficacemente sulla parte estetica di un singolo dente o dell’intera dentatura;
  • corone e ponti su denti naturali, indicate per elementi dentali più profondamente compromessi; permettono la riabilitazione di un dente singolo (per mezzo della corona dentale) o di più denti con elementi mancanti interposti (per mezzo del ponte dentale);
  • corone e ponti su impianti utili in caso edentulia di un singolo dente, parziale o totale. In caso di mancanza di un singolo dente, la soluzione ottimale è la riabilitazione impianto protesica con corona definitiva avvitata direttamente sulla testa dell’impianto o cementata su un moncone in titanio avvitato sulla testa dell’impianto.

Nei casi di edentulie parziali, vengono eseguiti ponti cementati o avvitati su impianti dove gli elementi dentali interposti agli impianti risultano sospesi, unificati alla struttura (ponte).

Nei casi più complessi di edentulie totali, verranno invece eseguite intere arcate artificiali (full bridge, toronto bridge) avvitate o cementate interamente su impianti.

Protesi dentale mobile

Le protesi mobili sono quell’insieme di dispositivi rimovibili che permettono di ripristinare la parte masticatoria, estetica e fonetica di pazienti affetti da mancanza di denti parziale o totale (edentulia parziale o totale).

Si dividono in:

protesi dentali mobili parziali ovvero dispositivi fabbricati e utilizzati nei casi in cui il paziente presenta nel cavo orale ancora degli elementi dentali. In questi casi, si utilizzano dei dispositivi (scheletrati in acciaio chirurgico o titanio) che si stabilizzano al dente per mezzo di ganci che possono essere in metallo o del tutto estetici. In alternativa, vengono utilizzate delle protesi combinate. In questi casi, lo scheletrato presenta degli attacchi specifici non visibili che si andranno ad inserire in appositi attacchi posizionati su due o più denti naturali presenti precedentemente trattati e protesizzati.

Protesi dentale totale, ovvero un dispositivo mobile che va a ripristinare le funzioni masticatorie, funzionali ed estetiche di un’intera arcata dentale in pazienti affetti da edentulia totale. In alcuni casi, le protesi possono essere stabilizzate attraverso l’utilizzo di attacchi posizionati su impianti osteointegrati precedentemente inseriti. In questi casi, si parla di “overdenture su impianti”. Per tutte le protesi dentali mobili, i materiali di elezione sono le resine composite.

Cura e manutenzione delle protesi dentali mobili

protesi dentali come prendersi curaPartiamo con lo sfatare un falso mito. Non è vero che in presenza di protesi dentali mobili l’igiene orale risulti meno necessaria. Anzi, il contrario. La salute dei denti e del cavo orale passa sempre attraverso una buona igiene quotidiana. Perché ne siamo convinti? L’igiene orale quotidiana garantisce un maggiore controllo della carica batterica della bocca, responsabile numero uno di carie ed infezioni gengivali.

A beneficiare di una maggiore cura delle protesi mobili saranno soprattutto i denti presenti e le gengive. Anche sui manufatti protesici, se non curati e ben puliti, vi sarà la tendenza alla formazione della placca, in particolare su alcuni dispositivi realizzati in resina e leghe metalliche. L’incuria verso la placca porterà la formazione del tartaro, un elemento questo ben più difficile da eliminare e che richiede la seduta dal dentista. Una situazione estrema che è possibile evitare attraverso una pulizia corretta delle protesi mobili.

 

Come si puliscono le protesi dentali mobili?

A casa, evitando l’utilizzo di dentifrici troppo abrasivi perché causa di infiammazioni alle gengive o di graffi al manufatto protesico che diventerebbe così più vulnerabile alla placca. Chiedete al vostro dentista o al farmacista di fiducia per un consiglio su quale acquistare.

Non vi è una grande differenza tra la pulizia dei denti naturali e quella delle protesi mobili: serve delicatezza, accuratezza e pazienza nel pulire bene ogni punto, soprattutto quelli più difficili da raggiungere. L’obiettivo è sempre quello di rimuovere la placca per evitare che alla lunga si formi il tartaro. È molto importante quindi spazzolare bene quotidianamente i manufatti protesici mobili per evitare che la placca, calcificandosi, si tramuti in tartaro. Utilizzate uno spazzolino apposito per protesi mobili con setole morbide. Spazzolatela dopo ogni pasto per eliminare i residui di cibo con movimenti piccoli e circolari e lavatela ogni sera prima di andare a dormire ma sempre con acqua fredda o a temperatura ambiente.

Una soluzione in più per pulire le protesi mobili, è quella di utilizzare le pastiglie effervescenti ed igienizzanti per dentiera. Possono essere una soluzione in più per eliminare i residui di cibo e i cattivi odori e igienizzare a fondo la protesi dentale mobile. Non usarle mai con acqua calda – il materiale di cui sono fatte le protesi dentali non è adatto – e lasciatele agire per il tempo massimo indicato. Proprio perché si tratta di una pulizia più profonda è consigliabile eseguirla non più di una volta al mese

In caso di tartaro particolarmente resistente alla pulizia, l’unico rimedio è quello di andare dal proprio dentista di fiducia per un trattamento igienizzante professionale. Anche i fumatori dovranno prestare attenzione alle macchie di nicotina a cui le protesi mobili sono soggette. Evitare soluzioni fai da te con sostanze detergenti a base di candeggina o amuchina; la loro azione particolarmente aggressiva rovinerebbe la protesi. Per questo scopo, esistono dei prodotti specifici che l’odontoiatria può facilmente consigliare.

Infine, ricordatevi di togliere sempre la protesi dentale mobile prima di andare a letto; la notte è un momento di alta produzione batterica per la bocca.

Sorridere fa parte dei momenti più belli della nostra vita. Mantenere a lungo il sorriso è un impegno che passa dal quotidiano.

Clinica Tarabini opera a Carpi in provincia di Modena avvalendosi dei migliori specialisti del settore e delle più avanzate tecnologie per creare protesi dentarie per ogni esigenza.

 

Impianti dentali: vantaggi, rischi e costi

impianti dentali carpi modenaAbbiamo visto le varie tipologie di impianto dentale, dalle faccette ai ponti. Abbiamo evidenziato come prendersi cura dell’impianto dentale mobile in modo da mantenerlo efficiente a lungo e preservare i denti presenti. Siete stanchi dei ponti o delle protesi mobili in generale? Esiste una soluzione in grado di offrire la massima efficacia grazie ai risultati ottenuti e sviluppati dalla recente tecnica medico-chirurgica. Avete mai sentito parlare di implantologia dentale?

L’impianto dentale è un dispositivo chirurgico in lega di titanio in grado di sostituire uno o più denti persi. Di forma cilindrica o conica, gli impianti sono destinati ad essere inseriti chirurgicamente nell’osso. All’interno dell’impianto si trova una parte cava in grado di alloggiare una parte esterna, il moncone, fissato per mezzo di una vite all’impianto stesso. Il moncone così fissato servirà a sostenere il dente.

Abiti a Modena e vuoi capire se l’impianto dentale è la soluzione che fa per te? Richiedi una consulenza online.

Poiché si tratta di un’operazione chirurgica, seppur molto sicura, è bene chiarire i pro e i contro di questa tecnica tenendo ben presente che non è sempre adatta a tutti i pazienti. Il primo passo da fare è quello di scegliere i migliori professionisti di implantologia dentale per un’accurata valutazione del caso.

Vantaggi dell’impianto dentale:

  • un impianto dentale preserva i denti che gli sono prossimi; nel caso di un dente mancante, infatti, l’alternativa al ponte con tre corone, che significa devitalizzare e limare tre denti, è l’impianto. Una soluzione che non richiede altro;
  • un impianto limita il riassorbimento dell’osso: il riassorbimento è un processo naturale che avviene quando manca un dente e che impatta sull’aspetto del viso;
  • un impianto dà sensazioni di maggiore sicurezza rispetto alle protesi mobili: non si muove e sembra in tutto e per tutto un dente naturale;
  • un impianto limita le infiammazioni gengivali molto spesso causate dalle protesi mobili;
  • un impianto dura a lungo se bene curato;
  • un impianto implica un decorso post operatorio senza particolari dolori; solitamente vengono prescritti antibiotici e antiinfiammatori.

I possibili svantaggi dell’impianto:

  • rischi durante l’intervento chirurgico seppur molto bassi
  • l’eventuale rigetto; nel peggiore dei casi, l’impianto si muove e tende a cadere. In generale è possibile scoprirlo dopo tre settimane circa l’intervento;
  • rischio di infezioni, annullabile se la struttura a cui ci si rivolge segue tutte le severe norme che l’intervento chirurgico richiede.
  • lesione di un nervo, causata da un impianto di dimensioni inadeguate; rischio eliminabile dalla scelta di un professionista adeguato e competente.

 

Il costo di impianto fisso? È difficile indicare una stima perché le variabili sono molteplici e i casi diversi l’uno dall’altro.

Clinica Tarabini a Carpi in provincia di Modena si impegna a garantire la massima trasparenza dalla prima all’ultima fase. I professionisti del team valuteranno attentamente ogni piano di cura e il relativo preventivo economico al fine di consigliare la soluzione più adatta ad ogni esigenza.

Gli impianti dentali di Clinica Tarabini in provincia di Modena

Clinica Tarabini è un centro di eccellenza multidisciplinare che opera a Modena e provincia. La sua mission è quella di mettere il paziente al centro di un percorso di cure eccellenti, con attenzione e professionalità.  Il suo centro di odontoiatria e chirurgia odontoiatrica è il fiore all’occhiello della struttura.

I vantaggi di rivolgersi alla nostra struttura nei casi in cui si è alla ricerca dei migliori impianti dentali a Modena e provincia possono riassumersi in quattro punti:

  • l’offerta di un percorso di cure multidisciplinare e completo che può richiedere la presenza di un team di specialisti; un approccio, questo, che garantisce uno studio completo e accurato del caso;
  • l’applicazione di un protocollo di cure preciso e su misura che va dalla prima visita alla fase di cura dove il paziente è sempre seguito ed osservato dal medico specialista del team che lo ha preso in cura;
  • un team di odontoiatria e chirurgia odontoiatrica completo e di comprovata esperienza guidato dal Dottor Luciano Tarabini, medico odontoiatra di grande esperienza che si è perfezionato in Chirurgia Orale e Implantologia;
  • le migliori tecnologie e apparecchiature e i materiali più qualificati per ottenere la migliore protesi dentale ma sempre in un’ottica di soddisfazione del paziente e non solo di risultato.

Abiti a Modena e vuoi ritrovare il sorriso e una perfetta funzionalità masticatoria e fonetica? Contatta i professionisti di Clinica Tarabini per una consulenza personalizzata.