fbpx
Elettrocardiogramma a Carpi: Clinica Tarabini azzera le attese

Elettrocardiogramma a Carpi: Clinica Tarabini azzera le attese

elettrocardiogramma-a-carpi

Quante volte hai dovuto attendere troppo tempo per svolgere un esame ambulatoriale magari non complesso ma estremamente importante ai fini diagnostici e pratici? Oggi, grazie a Clinica Tarabini, l’elettrocardiogramma a Carpi si prenota in ventiquattro ore e con un click. Un nuovo servizio che prevede, inoltre, la refertazione immediata a cura di un medico cardiologo dedicato. Azzera le attese e prenota facilmente il tuo elettrocardiogramma a Carpi affidandoti ai professionisti di Clinica Tarabini, una struttura multi-disciplinare dove il percorso di cura è fatto di attenzione e professionalità.

Se poi desideri scoprire di più circa l’elettrocardiogramma (o ECG) continua a leggere questo articolo. Scoprirai come funziona l’elettrocardiogramma, in quali casi è richiesto, le modalità di esecuzione, il suo ruolo in chiave di prevenzione e altre utili informazioni per affrontare il tuo esame ancora più preparato.

 

Cos’è l’elettrocardiogramma o Ecg?

L’elettrocardiogramma (o ECG) è un esame diagnostico che ha la finalità di registrare graficamente l’attività elettrica e il ritmo del cuore. Si tratta di un esame strumentale di facile esecuzione il cui risultato, però, è fondamentale nell’attività di indagine del medico. L’elettrocardiogramma, infatti, fornisce preziose informazioni circa l’attività del cuore, il suo stato e più in generale circa la sua salute.

Inventato nel 1923 da Willem Einthoven, l’elettrocardiogramma è diventato un formidabile alleato per la prevenzione e l’indagine delle più comuni patologie del cuore.

Come funziona e come si fa l’elettrocardiogramma?

In quanto esame strumentale, l’attività del cuore viene registrata da uno speciale macchinario, il cardiografo, in grado di registrare ogni segnale elettrico prodotto dal cuore attraverso dei sensori chiamati elettrodi, applicati per mezzo di ventose adesive sul torace del paziente e a livello delle braccia. I segnali elettrici, che corrispondono all’attività del muscolo cardiaco, vengono poi tradotti graficamente su supporto video o cartaceo in quello che, in gergo, è definito tracciato.

 

Chi deve fare l’elettrocardiogramma e cosa scopre

Si tratta di un esame molto diffuso. Nella maggior parte dei casi, l’elettrocardiogramma viene prescritto dal medico di base o dallo specialista per verificare che l’attività elettrica del cuore sia regolare e che non siano presenti patologie di natura meccanica o bioelettrica. L’ecg è, inoltre, richiesto quale esame pre-operatorio.

L’elettrocardiogramma è lo strumento di indagine più semplice per scoprire ed evidenziare le seguenti patologie cardiache:

ecg-carpi

  • angina pectoris
  • aritmie
  • cardiopatia ischemica
  • disturbi di conduzione
  • infarto miocardico
  • malattie delle valvole cardiache
  • scompenso cardiaco.

Grazie all’interpretazione delle onde emesse dal battito cardiaco, può inoltre rilevare precedenti infarti fornendoci una “fotografia” del passato oltreché del presente. Difficilmente ci fornisce indizi sul futuro in quanto anche un elettrocardiogramma regolare non può escludere l’insorgere di nuovi eventi.

 

Elettrocardiogramma e prevenzione cardiovascolare

L’elettrocardiogramma è consigliabile in chiave preventiva a tutti i soggetti che hanno superato i quarantacinque anni con il consiglio di ripeterlo almeno una volta ogni due anni anche in assenza di episodi quali, ad esempio, vertigini, difficoltà a respirare, palpitazioni o dolori al petto. Ricordiamo che un consulto con il proprio medico di base è sempre necessario prima di prendere qualsiasi decisione, anche in chiave preventiva.

 

Le tre tipologie di elettrocardiogramma

L’elettrocardiogramma si suddivide in tre tipologie.

  • Elettrocardiogramma a riposo. Fornisce una fotografia dell’attività del cuore nel preciso momento in cui viene eseguito; per questo motivo la diagnosi potrebbe non rilevare alcuni sintomi che al momento dell’esame non si manifestano.
  • Elettrocardiogramma sotto sforzo.  Viene eseguito sul paziente durante lo svolgimento di una breve attività fisica di una certa intensità in grado, appunto, di simulare uno sforzo. Questo tipo di Ecg produce un tracciato dinamico dell’attività del cuore il cui grande valore è quello di evidenziare patologie cardiache latenti oppure di indicare ai soggetti che soffrono di scompensi cardiaci, i limiti dell’attività fisica a cui si possono sottoporre. Si tratta di un esame particolarmente diffuso anche nell’ambito delle visite di idoneità sportiva agonistica e non.
  • Holter cardiaco. In alcune circostanze, il medico o lo specialista potrebbe richiedere l’esecuzione di un esame la cui registrazione dell’attività cardiaca è prolungata nel tempo, di solito ventiquattro ore. Grazie all’ausilio di un elettrocardiografo portatile, infatti, la cui applicazione al paziente non differisce da quella ambulatoriale, le eventuali aritmie che potrebbero manifestarsi durante le normali attività quotidiane e di riposo vengono registrate nella memoria del dispositivo fornendo, così, la base per ottenere un elettrocardiogramma con un tracciato dinamico accurato e ricco di informazioni. Per sua natura, l’ecg holter ha una validità diagnostica molto più alta rispetto a quella dello stesso esame eseguito a riposo.

Naturalmente, sarà sempre il medico o lo specialista a consigliare quale tipologia di elettrocardiogramma è più adatta al caso o alla diagnosi desiderata.

 

Cosa fare prima di un elettrocardiogramma

L’elettrocardiogramma non richiede al paziente nessuna specifica preparazione o attenzione particolare. Come detto, si tratta di un esame ambulatoriale piuttosto semplice e naturalmente indolore che è possibile svolgere con efficienza, rapidità, sicurezza e comfort presso l’ambulatorio della Clinica Tarabini di Carpi.

 

Elettrocardiogramma e sport

cardiogramma-carpiL’importanza dello screening pre-agonistico è convalidata dai risultati di uno studio italiano riportato dal Giornale Italiano di Cardiologia e riconosciuto da numerose associazioni medico sportive. In tali risultati, si evidenzia come la pratica dello screening non possa fare a meno della presenza dell’Ecg o elettrocardiogramma al fine di ridurre al minimo tutti gli episodi patologici gravi (si calcola una riduzione di episodi fatali del 90% grazie all’utilizzo dell’elettrocardiogramma).

Quali sono, invece, le raccomandazioni per la pratica non agonistica?  Anche nel caso della pratica di una qualsiasi attività sportiva non agonista, per esempio la frequentazione di una palestra, è necessario un certificato medico di idoneità alla pratica sportiva con la finalità di escludere il più possibile eventuali fattori di rischio che altrimenti potrebbero passare inosservati. Il certificato medico di idoneità, della durata di un anno, deve comprendere, tra gli altri esami, anche l’elettrocardiogramma di base a riposo. La disciplina in materia è regolata dal decreto del Ministero della Salute del 24 aprile 2013.

 

Prenotazione e costo

Tutte le prestazioni necessarie per tutelare e garantire la salute dovrebbero essere sempre accessibili nel minor tempo possibile nell’ottica di facilitare il paziente a svolgerle senza eccessivi stress e di ottenere i risultati utili alla diagnosi desiderata o allo scopo prefissato. Il nuovo servizio di elettrocardiogramma offerto da Clinica Tarabini di Carpi, così come altri servizi ambulatoriali ormai presenti nella struttura come, ad esempio, il punto prelievi, nasce nell’ottica di rendere l’esame prenotabile in ventiquattro ore. Inoltre, con il nuovo servizio ECG, tutti i nostri pazienti hanno la possibilità di eseguire l’esame in preparazione ad altri interventi senza lasciare la nostra struttura.

Il costo dell’elettrocardiogramma a riposo e con refertazione è di euro 40 iva inclusa.

 

Refertazione immediata a cura di un medico cardiologo

La lettura del tracciato cardiografico è di fondamentale importanza. Talvolta, infatti, il tracciato può presentare delle curve che non dipendono dall’attività del cuore, ma da altri fattori. Una corretta lettura dell’elettrocardiogramma attraverso il tracciato delle onde emesse dal battito cardiaco, quindi, può risultare cruciale date le possibili implicazioni. Il nuovo servizio di elettrocardiogramma offerto da Clinica Tarabini a Carpi prevede la lettura del tracciato e la refertazione immediata a cura di un medico cardiologo. Una garanzia in più di accuratezza e naturalmente un cospicuo risparmio di tempo perché, a differenza dell’elettrocardiogramma in farmacia, non prevede un ulteriore passaggio interpretativo.

 

Perché fare l’elettrocardiogramma presso la Clinica Tarabini

Clinica Tarabini è un centro di eccellenza multidisciplinare che opera a Carpi e provincia. La sua mission è quella di mettere il paziente al centro di un percorso di cure eccellenti, con attenzione e professionalità.

clinica-medica-carpiConta più di tredici specializzazioni mediche oltre all’odontoiatria avanzata, fiore all’occhiello della struttura.

Il personale medico è scelto in base al criterio della lunga esperienza nelle materie di interesse.

La sede è moderna, funzionale, confortevole e sicura sotto ogni aspetto in quanto risponde positivamente a tutti i principali standard e alle più importanti certificazioni.

Clinica Tarabini dispone della migliore tecnologia professionale e strumentale che, anche nel caso dell’elettrocardiogramma, può fare la differenza.

Chiamaci al numero 059 696113 e fissa subito un appuntamento oppure prenota il tuo elettrocardiogramma a questo link.

Puoi anche scriverci a info@clinicatarabini.it